Sybell

NOI SIAMO COME IL FIUME… PERCHE’ SENTIRSI IN COLPA PER ESSERE INTENSI?

Un’immagine e una poesia dalla scorsa estate, nate da una piccola vacanza in mezzo ai boschi in Austria, con la mia famiglia. Vorticavo, prendevo decisioni importanti, arrivavano persone nuove nella mia vita. Tuttavia, per quei pochi giorni, afferravo la gioia del fermarmi e del riposo… O almeno, ci provavo. Per brevi attimi nel cuore ho sentito la gioia della semplicità… E la sua abbondanza.

Dopo poco più di mezzo anno continuo a vorticare. Le persone continuano ad entrare e ad uscire nella mia vita, alla velocità del vortice. Eppure sempre più, pian piano, provo a prendermi dei momenti per fermarmi. Sosto al lato del fiume, lo osservo, ne sento l’odore, i suoni, mi chiedo cos’è, cosa significa. Mi agito al lato della riva, come un cane che annusa e abbaia impaziente, con il mio solito irrefrenabile desiderio, misto a paura, di tornare a buttarmici dentro completamente.

Ci pensate mai… Che spesso, nel fiume, la gran parte delle persone si bagna solo un po’ i piedi? O magari ci gettano qualche sassolino, un po’ per sfida e un po’ per paura? Alcune lo evitano proprio. Altre si buttano ma poi non navigano, si lasciano trascinare dalla corrente. Oppure ritornano subito a terra.

Tutti abbiamo paura del fiume… Tuttavia, allo stesso modo, tutti scegliamo come viverlo. Amare tiepida non ha mai fatto per me. Sono certa di non essere sola, probabilmente tu che starai leggendo queste parole capirai. Siamo intensi… A volte ci hanno detto “sei troppo”. Magari ci siamo stati male, ci siamo sentiti ingiustamente esclusi, abbiamo sofferto. Ricordiamoci che l’intensità non è una colpa: un fiume non tracima nelle pozzanghere, ma nelle terre fertili e selvagge.

Quando Dio si riposa
fissa l’amaca sui monti
e fuma l’erba
che coltivano i folli
quelli che scappano
dall’ammonio dell’uomo.

Quel viso
che disegna sui faggi
è il ricamo dei ragni
il Serpe del Mondo
la Cornucopia di Amaltea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su