Sybell

CONTINUO A LOTTARE PER LA PROFONDITA’

Dipinto “The Morrigan #1″di Judy Riggenbach.

In questa congiuntura d’eventi, così particolare, mi sono chiesta se avesse senso pubblicare, in questi giorni, l’aggiornamento sulle mie attività con Sybell e i miei gruppi. Il funzionamento di Facebook (e dei social in generale), coi suoi algoritmi, mi ha sempre fatto nascere molte domande, specialmente in relazione alla particolarità del mio fare arte. La profondità, il dettaglio, l’eleganza nei modi, che siano scritti o fotografie o altro, raramente vengono premiati. E non parlo solo dei social, ma dei media in generale.

In questo momento, molte attività che svolgiamo normalmente, nella vita pratica, con le ultime ordinanze sono “in pausa”. Parti della nostra vita sono in stasi. Poi si entra qui, sui social, e i contenuti privilegiati spesso ci riportano di nuovo lì, in tanti modi diversi, che possiamo interpretare come polemici, simpatici, para-informativi.

Ora: mi sono chiesta, in tutto questo, se valesse la pena proseguire l’impegno (sì, perché ogni post è pensato e richiede tempo e cura, nel soppesare parole e immagini, o contenuti in generale) della programmazione social, questa settimana. Per chi, come me, cerca di produrre cultura e arte, è importante utilizzare anche i social per la promozione della propria attività artistica.

Mi sono risposta che, non solo nonostante, ma proprio per quello che sta succedendo, per me vale assolutamente la pena continuare a fare quello che faccio, con passione, impegno ed entusiasmo. E’ vero che la profondità spesso non viene premiata, ma è altrettanto vero che esistono ancora persone che amano informarsi, approfondire, vivere con intensità, e che hanno bisogno di contenuti che possano nutrirli. Magari è una nicchia, ma per far sì che continui ad esistere va, appunto, nutrita, vista e riconosciuta.

Quindi, io continuo a lottare per la profondità.

Tutte le mie attività sono finalizzate a questo. Nei prossimi giorni vi aggiornerò sull’imminente uscita del nuovo EP, sul Secret Release Party, sui prossimi eventi culturali e musicali. Non mi fermo. E invito colleghi e amici, vicini e lontani, a fare altrettanto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su