Sybell

POESIE

PUGLIA

Voglio bertisquarcio di Puglianota flessuosa d’arbustofiglia del Sole,quel tuo padre dalla corteccia dolce.Se m’immergoio ti sento.Se ti annusoio mi perdo.Se ti toccoio divento.Rossa in visomi accarezzicol tuo vento serico.Mulina un mantra di vociche il vorticare del tempoancora una voltam’imprime in gola:“Hodie vinum bibam, cras carebo.”

AMARE E’ PRESENZA

  Amare è presenza. E’ l’acqua versata nel bicchiere stanco, è l’abbraccio che riempie quel pigiama col mal di testa, è il passaggio in macchina con l’odore-piombo della fatica. Tu sei l’Amare – concreto – che scarica a terra il mio specchio illusorio il mio identificarmi col mio dolore. Tu mi rendi a me stessa, …

AMARE E’ PRESENZA Leggi tutto »

VITA

  Vorrei tra mille rivoli insanguinati di parole sdrucite trovarne una una soltanto che sia la mimesi caduca della vita impazzita impietosa indomita come uno schiaffo, con cui mi nutri mi partorisci addosso.

SPERANZA

  La risposta giusta è come un anno che non ti aspetti: quando arrivi alla fine ti accorgi ch’era in ogni singolo passo. Perché guardarsi indietro? Esiste solo il respiro nel Qui ed Ora che appanna il vetro. Il sole sboccia dalle spoglie tardive del crisantemo più bello.  

THE KISS

Come due onde sul limitare corrono a rotta di collo per infine sussultare – immobili – per un battito di ciglia. S’infrangono con tutta la forza di quell’esatto istante che sembra aspettare da sempre.

FELICE SAMHAIN 2020

“E’ arrivata la Nebbia. L’abbraccio, l’accolgo respiro con lei: inizio a rallentare. Scelgo di far cadere le foglie, di lasciare andare. Muore il superfluo lo stantio il malato. Nutrirò con cuore nuovo la Vita che verrà quando tutto ricomincia. E’ una spirale. Ora dormo, riposo, sto. Presente solo alle mie fronde, nuda e una. Il …

FELICE SAMHAIN 2020 Leggi tutto »

PROFUMO

Il tuo profumo è un aculeo nel mio petto magenta. Il tuo profumo è così forte che mi trapassa da parte a parte. Il tuo profumo è il riassunto di tutte le mie poesie.

STAZIONE E VITA: SIAMO DI PASSAGGIO

Alle medie, i compagni di classe chiedevano alle mie uniche due amiche se parlavo. Se parlavo… Ero estremamente timida e taciturna, sì. Anche se poi negli anni sono cambiata, permane in me l’amore per il silenzio. Può essere necessario, intenso ed espressivo, a volte molto più delle parole. Nell’epoca delle urla televisive e dei post …

STAZIONE E VITA: SIAMO DI PASSAGGIO Leggi tutto »

IO LO SO CHE NON CI SEI

La poesia nasce e vive di contraddizioni, da molti punti di vista. Se ci pensiamo bene, essa ha a che fare con le emozioni più intime e profonde di chi scrive, qualcosa di estremamente privato. Nel momento in cui passano alla pubblicazione, invece, traslano all’ambito pubblico. Le emozioni sono nude di fronte a coloro che …

IO LO SO CHE NON CI SEI Leggi tutto »

Torna su