Categoria: POESIE

MABON: LA POESIA DELL’EQUINOZIO

Cadranno tutte le tue foglie ma non diverrai sterile – Creatura Divina – perché tagliare i capelli è come seppellire una mela quando il sole si stanca. Benedico ogni tuo …

LA SILENZIOSA CAREZZA DELL’ALBERO

Rimani ancora, chissà per quanto. Ti guardo e ricordo la mia di corteccia. Trapasso e ritorno come oceano gitano, ti cullo e ti mordo come gatto di sabbia. Ma sai …

ESISTE SOLO IL PRESENTE

Io sono tutte le mie vene. Le mie vene adesso, non prima non dopo. Sono tutta la mia carne, non le mie ferite non le mie speranze. Sono tutto quello …

LA SACCA DELLE COSE NUOVE

Con lo zaino tutto aperto corro in bicicletta. Sgusciano fuori dapprima timide – poi furiose – a mucchi a valanghe a rotta di collo. Sgusciano fuori dallo zaino che non …

REIMPARO A CAMMINARE

E’ da molto che non vi leggo una poesia. Oggi voglio farlo. Oggi è un buon giorno per dirvi che va bene anche essere imperfetti. Va bene a volte non …

A VOLTE

A volte ti si spezzano le ali. Sono morbide, quasi tenere un pasto grasso per demoni affamati. Eppure credo che ogni tanto arrivi qualcuno che ci bacia le costole rotte …

VORREI CULLARTI

Vorrei divorarti la pelle per sputarne il cancro lontano, per tamponare subito quell’acquitrino nero e guasto del dolore. Ma non si può. Non è questa la Legge. E se non …